Alloro

Nome botanico
Laurus nobilis L., 1753
Componente caratterizzante
1.8 cineolo, ovvero eucaliptolo (30-60%)
Attività
antimicrobico, affezioni respiratorie, antalgico articolare

Descrizione

Albero rustico alto fino a 10 metri, ma sovente sottoposto a potatura in forma di arbusto, con rami sottili e glabri dal portamento piramidale, l’alloro è una pianta fortemente aromatica, con fusto eretto, corteccia verde e foglie ovate, verde scuro e coriacee, lucide nella pagina superiore ed opache in quella inferiore. Diffuso spontaneamente lungo le coste settentrionali del bacino del Mediterraneo, dalla Spagna all’Asia minore, è viceversa coltivato o naturalizzato nelle regioni settentrionali d’Italia e utilizzato ampiamente in ambito culinario ed erboristico. Le foglie e i rametti, fortemente aromatici, sono infatti impiegati per insaporire carni e pesci, per preparare decotti rinfrescanti e per preparazioni liquoristiche dalle proprietà digestive, stimolanti ed antisettiche. Dalle bacche si ottiene un olio vegetale (olio laurino), ingrediente cosmetico del sapone di Aleppo, mentre dalle foglie si ottiene un olio essenziale fortemente balsamico. L’alloro è conosciuto anche con il termine vernacolare di Lauro: tuttavia in alcune regioni italiane, con questo termine si indica anche il lauroceraso (Prunus laurocerasus), pianta tossica e non impiegata in fitoterapia a causa dell’elevato contenuto in acido cianidrico.

Droga

Foglie e rametti, estrazione in corrente di vapore

Resa

0.57% (0.57 Kg di olio essenziale da 100 Kg di foglie e rametti freschi).

Oli sinergici

Nel sostegno alle affezioni respiratorie associare con Eucalipto globulo o Incenso; nei trattamenti anti-aging, antinfiammatori e antimicrobici cutanei la sua azione può essere potenziata da Tea Tree, Timo e Pompelmo; per potenziare l’azione ansiolitica centrale associare con Cipresso o Salvia sclarea.

Uso interno

antimicrobico potente, tossinfezioni alimentari , infezioni del tratto urinario (uretriti, cistiti) e delle vie respiratorie (sostegno nelle polmoniti batteriche), epatoprotettivo

Diffusione ambientale
antimicrobico ad ampio spettro, indicato per contaminazioni da muffe
Attività per inalazione
bronchiti e tracheobronchiti, polmoniti batteriche, fibrosi polmonari, tosse grassa, accumulo di muco; anticonvulsivante, ansia, dolore cronico, analgesico e antinocicettivo
Applicazione topica
antisettico cutaneo, antiaging e analgesico adatto al trattamento del dolore articolare, di impetigini, follicoliti, adatto a pelli mature e per contrastare l’invecchiamento fotoindotto
Stanze indicate per la sanificazione ambientale
Bagno, ingresso, camere da letto.
Stanze indicate per l’inalazione
Soggiorno, studio, camere da letto.
Riferimenti bibliografici

Iscriviti alla newsletter

Dal momento che ogni olio essenziale può avere usi diversi – come cosmetico, per profumare l’ambiente, per uso alimentare – non è consentito descriverne le proprietà e i possibili utilizzi nei siti commerciali. Per questo, nel rispetto delle normative e della loro ratio, Oli Essenziali Italiani non è un sito di vendita ma uno strumento di conoscenza e di approfondimento. Qui mettiamo a disposizione di un pubblico vasto e troppo spesso male informato le nozioni fondamentali per utilizzare questi formidabili prodotti della natura nel rispetto di sé e degli altri.

I testi di questo sito sono originali e protetti da copyright. Per contribuire a una necessaria cultura dell'olio essenziale, abbiamo scelto di metterli a disposizione con licenza CreativeCommons: potete utilizzarli liberamente, purché citando la fonte.

© Serra&Fonseca srl. All rights reserved.