Gli oli essenziali

Come si producono

La produzione degli oli essenziali avviene attraverso l’estrazione in corrente di vapore della materia prima vegetale non trattata.

Questa tecnica è normata da enti normativi internazionali, come la Farmacopea Europea (Eu.Ph. X ed.) e l’International Standard Organization (ISO) nel DRAFT 9235 del 2013. Secondo la Farmacopea, gli unici prodotti che possono essere definiti “oli essenziali” sono quelli ottenuti per estrazione in corrente di vapore. Un’unica eccezione è rappresentata per gli oli essenziali ottenuti dai frutti del genere Citrus (gli agrumi) per i quali è possibile un’estrazione per spremitura meccanica a freddo degli epicarpi.

L’estrazione in corrente di vapore consiste nel convogliare un flusso di vapore d’acqua a pressione ambiente nella camera di estrazione (alambicco) riempito con la pianta essenziera.

Il vapore, estraendo dalla pianta e trascinando fisicamente con sé terpeni e fenilpropanoidi, viene convogliato all’interno di un tubo condensatore refrigerato, all’interno del quale l’aerosol prodotto (costituito da vapore e olio essenziale) torna in fase liquida e viene raccolto all’interno di un vaso di decantazione chiamato “vaso fiorentino”. All’interno del fiorentino, l’olio essenziale inizia ad affiorare sulla superficie dell’acqua raccolta (chiamata idrolato, od acqua aromatica), e può essere separato dall’idrolato a causa della minore densità e dell’insolubilità nella fase acquosa. Dopo l’estrazione l’olio essenziale viene semplicemente filtrato per rimuovere eventuali impurità.

Esistono altri metodi di estrazione (ad es. tramite solventi organici, CO2 supercritica, vapore ad alta pressione, alambicchi in depressione), impiegati talvolta a livello industriale, che facilitano l’estrazione, ma che forniscono un prodotto non conforme agli standard di Farmacopea e che, tecnicamente, non può essere definito “Olio Essenziale”.

La distillazione artigianale, non soggetta alle esigenze di produzione quantitative del mercato globale, è caratterizzata viceversa dalla produzione in impianti di estrazione di dimensioni ridotte, che permettono una cura maggiore del processo estrattivo, una durata maggiore dei tempi di estrazione e l’esaurimento completo del materiale vegetale (da cui vengono completamente estratti gli oli essenziali), a favore della qualità del prodotto, della sua attività biologica e della sua conformità alle normative. La distillazione artigianale punta quindi a prodotti di qualità elevata, purezza garantita (gli Oli Essenziali non subiscono nessun trattamento di cutting, extending, stretching, bouquetting) ed attività biologica scientificamente provata, a difesa della sicurezza e dell’efficacia per il consumatore.

Iscriviti alla newsletter

Dal momento che ogni olio essenziale può avere usi diversi – come cosmetico, per profumare l’ambiente, per uso alimentare – non è consentito descriverne le proprietà e i possibili utilizzi nei siti commerciali. Per questo, nel rispetto delle normative e della loro ratio, Oli Essenziali Italiani non è un sito di vendita ma uno strumento di conoscenza e di approfondimento. Qui mettiamo a disposizione di un pubblico vasto e troppo spesso male informato le nozioni fondamentali per utilizzare questi formidabili prodotti della natura nel rispetto di sé e degli altri.

I testi di questo sito sono originali e protetti da copyright. Per contribuire a una necessaria cultura dell'olio essenziale, abbiamo scelto di metterli a disposizione con licenza CreativeCommons: potete utilizzarli liberamente, purché citando la fonte.

© Serra&Fonseca srl. All rights reserved.